Stellantis, unione tra FCA e PSA, ecco vantaggi e rischi per i brand del nuovo gruppo

Pubblicato il 25 gen 2021
visualizzazioni 5 657
2

Finalmente è diventato realtà l'accordo tra il gruppo PSA e FCA, si chiamerà Stellantis. Sciolti i nodi e trovati gli accordi tra Carlos Tavares e John Elkann, non resta che vedere quali brand del mega gruppo raccoglieranno i benefici e quali rischiano di non sopravvivere.
Sai perchè si chiama Stellantis?
red-live.it/auto/stellantis-perche-fca-e-psa-hanno-scelto-questo-nome/
Ecco gli argomenti del video:
00:00 Introduzione
00:35 Abarth
01:29 Alfa Romeo
02:20 Citroen
02:45 Chrysler-Dodge-RAM
03:35 DS e Lancia
04:23 Fiat
05:09 Jeep
05:35 Maserati
06:14 Opel-Vauxhall
06:40 Peugeot
"La sede di Stellantis si troverà in Olanda e il suo primo azionista sarà Exor, al 14,4%, seguita dalla famiglia Peugeot, con il 7,2%, lo stato francese con il 6,2% e i cinesi di Dongfeng con il 5,6%. Presidente sarà John Elkann, Robert Peugeot il vicepresidente, Carlos Tavares l’amministratore delegato. Il piano industriale disegnato da Tavares arriverà entro l’estate, ma intanto in Italia vanno avanti i progetti avviati nel 2019 che valgono 5 miliardi di investimenti."
Tutti gli altri dettagli del nuovo gruppo li trovi nell'articolo su RED:
red-live.it/auto/fca-psa-12-marchi-chi-rischia-e-chi-no/
___
Scopri il nostro sito: www.red-live.it/
Iscriviti al nostro canale per non perderti neanche una video-novità: goo.gl/PFBnd4.
Facebook: redlive.ridedrivelive/
Instagram: redlivepics
Twitter: RideDriveLive
Pinterest: it.pinterest.com/REDRideDrive/

RED Live
Commenti  
  • Guovanni Roazzi

    Guovanni Roazzi

    Giorno fa

    Sono curioso di vedere il primo prodotto viaggiante stellantis e con che marchio se sarà nuovo o uno del gruppo

  • Gio

    Gio

    6 giorni fa

    Stellantis, Tavares: “Fabbriche italiane costano il doppio”
    Il CEO di Stellantis ha avvertito che i costi di produzione presso i siti italiani sono il doppio di quelli presso gli impianti di Francia e Spagna

  • Ludovico Palumbo

    Ludovico Palumbo

    8 giorni fa

    Tavares ha detto che costruire a Mirafiori costa troppo in che senso ha gia messo le mani avanti !!!!!!

  • Alberto Isidori

    Alberto Isidori

    9 giorni fa

    Secondo me chiuderanno molti stabilimenti in italia , spostando la produzione come gia' accade in serbia o in polonia ....o in altri paesi ....tanto oramai l' italia non sara' piu' un paese industrializzato ma solo un paese pieno di disoccupati

  • Andrea Veronese

    Andrea Veronese

    23 giorni fa

    ciao , lancia deve tornare al top della gamma con ds assieme ad alfa romeo , speriamo arrivi molto presto , mi sono iscritto

    • Andrea Veronese

      Andrea Veronese

      22 giorni fa

      @RED Live già molto meglio che ritorni ad essere nel posto dove merita ad essere un grande marchio come un tempo ma stavolta molto meglio come prima, se vuoi ricambiare l' iscrizione con il mio mi fa tanto piacere con commento + like

    • RED Live

      RED Live

      22 giorni fa

      Ciao Andrea, speriamo per Lancia! E grazie per l'iscrizione :) Adriano

  • toRome Stefano

    toRome Stefano

    27 giorni fa

    Lancia, alfa romeo ecc ecc da cio che leggo tanti modelli dovranno essere costruiti su base peugeot. Questo spero non accada poiche ogni marchio deve avere la propria identità e non scopiazzamenti arraffazzonati tipo peugeot .tutto il.pispetto per la vasa del leone ma,lancia,e alfa meritano ben altri standard .

  • Albert PAULANTER

    Albert PAULANTER

    Mese fa

    Bene ora abbiamo venduto tutto ai cari francesi. Tra qualche anno i nostri operai vedranno sulla loro pelle le conseguenze. Possibile che se gli italiani vogliono acquisire un azienda francese non va mai a buon fine mentre viceversa si?Gli unici che da questa unione ci guadagnano sono gli AGNELLI che hanno intascato una ingente cedola.

  • Matteo Bonomelli

    Matteo Bonomelli

    Mese fa

    Lancia, la speranza è l’ultima a morire, poi ovviamente Alfa Romeo con la Tonale ci sarà da aspettarsi una bomba!

  • giovanni spinelli

    giovanni spinelli

    Mese fa

    Con questa fusione, qui in Brasile, adesso per numero di automobili vendute con i vari Marchi ,Stellantis balza al primo posto. La Ford ha chiuso definitivamente col Brasile, se ne va pure Mercedes, Audi pure non è più presente , domando, non sarebbe un' occasione d' oro per Alfa Romeo? Considerando il fatto che in Brasile molta gente ha nostalgia di questo marchio, dagli anni 50 fino primi anni 80 si producevano camion (FNM), su licenza Alfa, si sono create anche alcune vetture prestigiose fino i primi anni 80. Alcuni modelli Alfa Romeo già succlassati in Europa, potrebbero far fortuna in Brasile, dando un forte contributo economico, per lo sviluppo di nuovi progetti. Che ne pensate, la cosa sarebbe fattibile?

  • Adrian Nowak

    Adrian Nowak

    Mese fa

    musica negli intermezzi non azzeccata

  • Enrico Rinaldi

    Enrico Rinaldi

    Mese fa

    Bene essersi staccati dall’incompetente governo italiano per approdare al governo francese molto più efficace . Buon lavoro , sono due gruppi che con una buona sinergia possono generare valore .

    • Geremia Rigobello

      Geremia Rigobello

      Mese fa

      Cosa centrano I governi con le multinazionali. Questa lettura anni 80 è davvero anni 80, passato remoto

  • Claudio Arivetti

    Claudio Arivetti

    Mese fa

    Stellantis è di fatto un monopolio. Addio competitività. Tra non molto fusione di stellantis con altri marchi cinesi.
    Stellantis riesce nella fusione cavalcando la infinita crisi economica indotta. Un marchio, una grande tristezza.

    • A Alb

      A Alb

      Mese fa

      La soluzione alternativa era una ecatombe di fallimenti a favore dei marchi asiatici.

  • Stefano basso

    Stefano basso

    Mese fa

    Fiat generalista, Lancia di lusso, Alfa e Abarth sportive (con due declinazioni distinte), Jeep così com'è, Maserati stile Porsche, Iveco, Autobianchi o Innocenti marchio low cost stile Dacia.
    L'Italia tra i leader mondiali, con un bagaglio culturale e turistico secondo a nessuno, una sana classe politica...
    Ma babbo Natale non esiste

  • Andrea Vicenzi

    Andrea Vicenzi

    Mese fa

    Piacerà solo agli alfiatari per gli altri l'auto italiana è di fatto morta grazie a governi da fucilazione e "imprenditori" da calci in culo

    • A Alb

      A Alb

      Mese fa

      Ci vorresti tu alla guida di Stellantis: uno con le idee chiare e le palle per imporsi. Ti consiglio di inviare la tua candidatura.

  • Piersandro Mannino

    Piersandro Mannino

    Mese fa

    Per me il marchio DS potrebbe anche scomparire, vendendo le attuali DS come Citroen. Stesso discorso per RAM che è nato come divisione di Dodge, ma quest’ultimo ha appena 3 modelli in gamma, potrebbe reintegrare di nuovo i Pick up per ridurre sprechi. Lancia ha bisogno di essere commercializzato in Europa nuovamente e una intera nuova gamma, e per alfa una serie di nuovi modelli, oltre ai suv anche la nuova Giulietta e GTV. Inoltre venderei le Alfa separatamente dalle filiali Fiat. Dovrebbero venderle assieme a Maserati per prendere più considerazione da parte del mercato.

    • RED Live

      RED Live

      Mese fa

      Ciao Piersandro, osservazioni interessanti le tue. Vedremo cosa deciderà Tavares... E speriamo bene per i nostri marchi, ma soprattutto per gli stabilimenti italiani e, quindi, per chi ci lavora. Grazie, Adriano

  • B Colombo

    B Colombo

    Mese fa

    Sempre batticuore per Lancia.
    Come lo scudo Blu nessuno mai.
    Appena arrivano i modelli molta gente allo showroom sarà lì!

    • B Colombo

      B Colombo

      Mese fa

      @RED Live condivido Pienamente la visione Adriano. i modelli ben realizzati di piena a caratura Europea pur nella condivisione (da Delta a dedra a Thema 1, Phedra e Musa fino a Ypsilon) non hanno mai avuto particolari problemi di vendita a fronte invece di Alfa Romeo. La stessa Y attuale tour vecchia e indietro la concorrenza mantiene una personalità è un fascino che convince continuativamente tantissimi clienti, è la dimostrazione plastica che sotto la cenere c'è un fuoco che anche con tentativi di soffocamento non si spegne. E questo per l'Italia e per la dignità dell'auto mondiale è solo un bene. come anche in passato negli anni d'oro anche in questo tempo un po' di disgrazia Lancia rende dignità e speranza all'auto. Che marchio straordinario.

    • RED Live

      RED Live

      Mese fa

      Concordo: ci fosse un piano prodotto serio, Lancia non avrebbe bisogno di chissà quali spinte lato marketing e/o comunicazione. Speriamo! Adriano

  • Gabriele B

    Gabriele B

    Mese fa

    Io voglio che continuino con l ignoranza in dodge e che non facciano rimorire l alfa

  • Gabriele B

    Gabriele B

    Mese fa

    Psa cmq spinge per valorizzare i marchi premium italiani, solo non so se tutti quanti....

  • francesco Malerba

    francesco Malerba

    Mese fa

    coraggio che ora la fiat farà decadere la qualità anche di questi altri marchi acquistati.

    • giovanni spinelli

      giovanni spinelli

      Mese fa

      Qui in Brasile, a parte qualche fiasco, Fiat è comunque un marchio , considerato più affidabile di Citroen e anche della Peugeot, considerate queste , vetture sofisticate ma fragili.

    • A Alb

      A Alb

      Mese fa

      Secondo me se fanno la linea Alfa Romeo Quadrifoglio Malerba sarà un trionfo.

    • RED Live

      RED Live

      Mese fa

      Ciao Francesco, in realtà Fiat non ha acquistato nulla. FCA (Fiat Chrysler Automobiles), insieme a PSA, ha dato vita a Stellantis, gruppo di cui Tavares (precedentemente CEO PSA) è il CEO. Grazie Adriano

  • Danilo Aristodemo

    Danilo Aristodemo

    Mese fa

    Il mondo dell'auto è finito
    Menomale che c'è l'usato

    • Danilo Aristodemo

      Danilo Aristodemo

      Mese fa

      @A Alb già..

    • A Alb

      A Alb

      Mese fa

      Se è finito il nuovo l’usato non avrà vita breve.

  • Giammy Cuby

    Giammy Cuby

    Mese fa

    L A N C I A

  • matteo giannotti

    matteo giannotti

    Mese fa

    Magari con lancia possono fare auto di lusso elettriche o una sorta di Bentley
    Alfa la potrebbero far diventare come Audi per vw e Maserati come porsche

  • S _ I

    S _ I

    Mese fa

    L' importante che continuano a fare la Panda 4x4, ovviamente nuova, magari su base del prototipo Fiat Centoventi o su una piattaforma PSA. Per il resto facciano come vogliono.

    • Gio

      Gio

      Mese fa

      Concordo pienamente

  • Giorgio Spada

    Giorgio Spada

    Mese fa

    E ancora qualcuno parla di auto italiane???? 😂😂😂 Poveri fessi

    • Giammy Cuby

      Giammy Cuby

      Mese fa

      @alberto laurenzi forse hai frainteso il mio intervento. La frase che ho scritto "allora non sono nemmeno americane, francesi, Tedesche ma solo Europee?" era ovviamente una frase ironica... Perché come giustamente tu dici che ci sono auto francesi e tedesche di progettazione e produzione ci sono ancora assolutamente auto italiane di produzione e progettazione... Il commento di Giorgio Spada non ha assolutamente fondamento ed è il solito commento disfattista da Italiano medio (che manco ha ascoltato attentamente il video a quanto pare)

    • alberto laurenzi

      alberto laurenzi

      Mese fa

      @Giammy Cuby , di auto francesi ce ne sono ancora e sono auto francesi (e resteranno francesi), ed anche le auto tedesche ci sono e sono auto tedesche (e resteranno di progettazione tedesca). Ma di quale "solo europee" parli? Non mi risulta che le auto tedesche siano auto europee come le vuoi far intendere tu. Le parti più importanti e strategiche delle auto tedesche sono progettate e sono costruite dalla Germania. Il tuo concetto di auto "europea" è sbilanciato ed è un po troppo germano-francocentrico

    • A Alb

      A Alb

      Mese fa

      @Giammy Cuby Ragiona da bar di periferia: voglia di una Ferrari e Tipo prima generazione ancora in servizio.

    • Giammy Cuby

      Giammy Cuby

      Mese fa

      Bah non so nemmeno se vale la pena rispondere. Allora non sono nemmeno americane, francesi, tedesche ma solo europee? Come ragioni?

  • Alessandro Iacobelli

    Alessandro Iacobelli

    Mese fa

    Spero in un rilancio per Alfa e Lancia

    • Falco25

      Falco25

      14 giorni fa

      @Andrea Vicenzi non stiamo a sentire i giornali, uscirà la grecale su pianale Giorgio, non penso che la toglieranno e dico che il progetto è validissimo avendo io una Giulia

    • Andrea Vicenzi

      Andrea Vicenzi

      14 giorni fa

      @Falco25 purtroppo ti devo deludere hanno già deciso i francesi di eliminare il progetto Giorgio

    • Falco25

      Falco25

      14 giorni fa

      @Andrea Vicenzi con l'alfa spero rimanga pianale Giorgio

    • Andrea Vicenzi

      Andrea Vicenzi

      Mese fa

      @A Alb e te? Quali conoscenze hai del mondo auto? Magari sei un tesoro mancato

    • A Alb

      A Alb

      Mese fa

      @Andrea Vicenzi Esperto di ingegneria e marketing?

  • Michele Ruffa

    Michele Ruffa

    Mese fa

    500 Abarth solo benzina!!! È rivedere la DS3 coupé con le motorizzazioni THP e lo stesso vale per Peugeot 208 GTI. Cercare di evitare l'ibrido si perderebbe una grossa fetta di acquirenti!!!

  • Antonio Cabrini

    Antonio Cabrini

    Mese fa

    Ciaone alfa romeo...

  • Enrico Bussi

    Enrico Bussi

    Mese fa

    FCA da sola era spacciata inoltre gli Elkann nn volevano più investire nel settore auto l'unica soluzione era una fusione

    • alberto laurenzi

      alberto laurenzi

      Mese fa

      @A Alb , secondo me non stai bene

    • A Alb

      A Alb

      Mese fa

      Secondo me hanno fatto bene.

  • nerk23

    nerk23

    Mese fa

    .. avranno fatto una buona..Mossa ?!!?..pure la VM motori ??..era un'eccellenza tutta Nostra... bo'...😑

  • CM Riders

    CM Riders

    Mese fa

    Possiamo dire addio ad Alfa e Maserati e secondo me pure a Fiat....a cmq per la cronaca sono i francesi che hanno chiesto di allearci Non il contrario

    • giovanni spinelli

      giovanni spinelli

      Mese fa

      Fiat in Brasile anche se un po in crisi, è ancora il terzo marchio per numero di vendite

  • Jacopo Bianconi

    Jacopo Bianconi

    Mese fa

    Da persona assolutamente ignorante in materia di vendite auto e piattaforme comuni ho un forte timore per Lancia, oramai ridotta ad un solo modello e mai entrata negli interessi continentali ed Alfa Romeo, Maserati è roba da ultraricchi, va per conto suo il mercato. Per Alfa temo si prospetti un periodo nero perché risponde ad una fascia media che sta scomparendo. Oserei dire una classe media di cittadini che sta scomparendo. Alfa chiama sportività ma la gente il 90% delle volte sceglie anche sulla base dei consumi. Motori spinti come il vecchio 1.4 benzina temo non siano più alla portata di molti per l'uso quotidiano. Insomma va definito se porre il marchio in alto o in basso ma è una coperta sempre corta poiché non si può chiedere 50.000 euro per auto che fino a 10 anni prima erano quasi cheap seppur con ottime meccaniche.

    • Geremia Rigobello

      Geremia Rigobello

      Mese fa

      Chi compra auto da 50k I consumi nemmeno li legge